sabato 30 novembre 2013

L' anima: la sua forma pura nel nostro interno


L’anima nelle società tradizionali
Gli uomini che agli albori della civiltà si sono affacciati per la prima volta al mondo soprannaturale o “realtà non ordinaria”, come l’ ha definita l’antropologo e sciamano Carlos Castaneda, probabilmente non si erano posti la domanda che cosa fosse l’anima.
Ma nelle loro prime esplorazioni nei mondi dell’invisibile hanno incontrato persone, animali o piante, già note nella vita reale, sotto diversi aspetti e poi trasformarsi in altre forme, come avviene spesso anche nello stato del sogno.
Questa altra forma, che risiede nel mondo misterioso dell’invisibile, ha assunto nella nostra civiltà il concetto di anima.
Gli sciamani, in uno stato alterato di coscienza, riescono a “vedere” gli esseri viventi nella loro essenza più pura, senza i vincoli che ci vengono dati dalle percezioni fisiche e soprattutto dalle categorie e modelli mentali che si formano nella realtà in cui viviamo.
Attraverso questa nuova visione del soggetto o, in altre parole, attraverso la percezione dell’anima della persona, sono in grado di operare per riportare armonia e benessere. Gli sciamani hanno sempre esplorato queste nuove dimensioni a fini pratici, per portare la guarigione alla persona sofferente, per dare risposte sagge e consigli a chi ne aveva bisogno, oppure per ricevere conoscenze utili per la sopravvivenza del gruppo.
Queste pratiche sono sopravvissute nelle società tradizionali fino ai giorni nostri, grazie alla loro efficacia ed ai risultati che si ottengono. La psicologa e sciamana americana Sandra Ingerman, ha sviluppato un approccio basato su queste esperienze per curare le persone che vivono nella nostra società occidentale.
Ha chiamato questo approccio “recupero dell’anima”, una terminologia già usata nelle popolazioni che praticano lo sciamanesimo come metodo di cura e di conoscenza.

Come si forma la malattia

La nostra anima o “pura essenza”, nel corso della vita può subire episodi, eventi o vivere situazioni che portano ad uno stato di disarmonia che a sua volta può causare malattie. La perdita parziale dell’anima è il risultato di questi traumi.
Durante i viaggi sciamanici, cioè sessioni in cui, attraverso uno stato alterato di coscienza ottenuto con il suono ripetuto del tamburo, si è visto che l’anima può essere frammentata, ad ogni frammento corrisponde ad un evento traumatico, vissuto in maniera consapevole o meno.
Questi frammenti, lasciati nell’episodio, con la loro mancanza causano all’anima non più integra una perdita di potere o carica energetica.

venerdì 29 novembre 2013

Fukushima, c’è il rischio dell’Apocalisse nucleare! (Franco Svevo)

Scarica l'articolo in formato PDF

Fra le tante notizie che i media del regime massonico volutamente ci tengono nascoste, andando qua e la’ per la rete capita di imbatterti in una che toglie il fiato e [...]

Fra le tante notizie che i media del regime massonico volutamente ci tengono nascoste, andando qua e la’ per la rete capita di imbattersi in una che toglie il fiato e fa tremare solo a parlarne: l’incubo nucleare della centrale di Fukushima in Giappone che, a detta degli esperti, rischia di contaminare mezzo pianeta.
Tutto è’ iniziato però molto prima di quel catastrofico terremoto che colpi il paese nipponico oltre due anni e mezzo fa che non solo provocò un violentissimo tsunami, ma apri’ preoccupanti falle nella centrale nucleare che si trova a Fukushima. Un impianto che già doveva essere chiuso, e che invece è rimasto aperto per soddisfare i soliti interessi di gente senza scrupoli, che ha pensato bene di sacrificare sull’altare del profitto e dell’immoralità, migliaia di vite umane.
La situazione non è mai stata sotto controllo ed i reattori attualmente non si sa in che stato si trovino, anche se stando alle notizie raccolte in rete, e’ concreto il rischio che la situazione possa peggiorare e portare a conseguenze terribili.
C’è di certo che di fronte all’evidenza, Tokyo con grande imbarazzo ha finalmente ammesso che da mesi si sta cercando di raffreddare l’impianto, versando acqua radioattiva in mare! L’operazione di bonifica che è iniziata in questo mese presenta rischi altissimi, tempi molto lunghi (c’è chi parla che occorrerebbero addirittura 40 anni!) e costi pesantissimi (circa 11 miliardi di dollari!). L’esperto nucleare Arnie Gundersen ed il medico Helen Caldicott mettono in guardia sul rischio crolli dei reattori, sostenendo che se ciò si verificasse si creerebbe una spaventosa situazione, visto che a detta loro “andrebbe evacuata tutta la popolazione umana dall’emisfero Nord a quello Sud”. Questo perché le radiazioni andrebbero a colpire Cina, coste occidentali del Nord e del Sud America, Corea e tutti quei paesi che si trovano nel Pacifico e che potrebbe vedere inquinati i propri mari ed i propri litorali dalla micidiale scia radioattiva proveniente da Fukushima.
intanto, sono stati mandati al macello migliaia di lavoratori che con una piccola flotta di gru tenteranno coraggiosamente ed eroicamente di evitare un disastro annunciato, anche a rischio della propria vita, dal momento che saranno esposti a micidiali radiazioni ed a vedere irrimediabilmente compromessa la propria salute!
link

David Icke: Il Risveglio del Leone a Roma

mercoledì 27 novembre 2013

Agarthi


Davide Longoni

Agarthi (detto anche, a seconda delle varie traslitterazioni, Aghartta o Agartha o Agharti, con significato di “L’Inaccessibile”) è un regno leggendario che si troverebbe addirittura all’interno della Terra, descritto nelle opere dello scrittore Willis George Emerson (1856 – 1918): il concetto su cui si basava Emerson era legato alla teoria della Terra Cava ed è un soggetto popolare soprattutto nel campo dell’esoterismo.

Agarthi è uno dei nomi più comuni usati per definire una civiltà nascosta in un punto imprecisato all’interno dell’Asia centrale. Si tratta di un regno mitico descritto fra l’altro anche nel tantra Kalachakra del buddismo tibetano. Secondo la descrizione fornita è un regno separato da una cintura di alte montagne e suddiviso in otto parti che formano come un fiore a otto petali in cui vi sono ben settantasei regni. Kalapa è la capitale di Shambala-Agartha in cui ha sede il palazzo del sacerdote-re e questo regno è situato in India e coincidente col monte Meru o Polo Nord prima dello spostamento dell’asse terrestre, centro del mondo e terra originaria dell’umanità. Sarebbe situata in India nello stato di Orissa o vicino a Benares. Il suo primo capo fu Suchandra, mentre il capo attuale è Anirudda e il prossimo sarà Drag-po Chor Lo Chan o Rudra Chakrin, chiamato anche “il corrucciato con la ruota”. Secondo una profezia, il Mahdi della tradizione islamica, un discendente di Maometto che viene anche definito l’ottavo dopo Adamo, Noé, Abramo, Mosé, Gesù, Mani e Maometto, ingaggerà la guerra mondiale per il dominio planetario e instaurerà un impero mondiale. Così facendo si scontrerà con Shambalà (o Shamballa) e il suo sacerdote-re Rudra Chakrin. Questi lo spazzerà via con l’aiuto delle forze soprannaturali e inizierà così l’Età dell’Oro. Il tantra Kalachakra profetizza in pratica una guerra tra Shambalà e la Mecca e parla del pericolo per il buddismo costituito proprio dall’Islam. Ma la battaglia finale avverrà in Iran tra Kalki e il leader musulmano ...

martedì 26 novembre 2013

Il Sole 24 ore ed il controllo del clima: testata "complottista" gia dal 2009 ?

Il sogno è antico quanto l'uomo: dominare gli elementi atmosferici, piegarli al proprio volere e bisogno. Ma se il sogno è rimasto tale per millenni, da qualche tempo l'uomo sta imparando a trasformarlo in realtà. Anche se con enormi difficoltà e qualche clamoroso infortunio. Come quello subtito dalle autorità cinesi una decina di giorni or sono, quando un tentativo di tramutare in pioggia alcune nubi di passaggio su Pechino, afflitta da due mesi di siccità, si è trasformato in disfatta: un fronte freddo ha cambiato la pioggia in neve e la conurbazione Pechino-Tientsin (oltre 30 milioni di abitanti) si è fatta cogliere impreparata, con una conseguente paralisi dei trasporti per varie ore.
Il primo serio tentativo di modificare il clima può essere ritenuto l'invenzione del cannone antigrandine: Albert Stiger, sindaco della città austriaca di Windisch-Feistritz nonchè viticoltore, nel 1896 ne ideò un esemplare il cui principio di funzionamento secondo alcuni era di tipo acustico, secondo altri si basava sulla produzione di denso fumo le cui particelle confluivano nella nube creando nuclei di condensazione supplementari per aumentare la dispersione delle gocce. Sulla prima tipologia (onde d'urto, generate da acetilene mescolato con ossigeno iniettato sotto pressione) si basano gli ultimi tipi di cannone in sperimentazione. Secondo molti meteorologi, si tratta comunque di mezzi del tutto inutili (e di uso sempre più limitato): l'effetto si concentra sui 4mila metri, mentre la grandine, alle nostre latitudini, si forma ad altezze comprese tra 6-7.000 e 10-11.000 metri.

lunedì 25 novembre 2013

Forza ascoltati esci fuori dalla massa

Quando ascolti una voce che ti dice forza, basta, re-agisci, non far più parte della massa, sai dove la massa conduce, non essere più un soldatino…Non esitare a darle ascolto.
Non preoccuparti di cosa gli altri pensino di Te, quello che pensano di te è un loro problema, tu non sei il problema ma la soluzione a te stesso.

Dovresti avere quel minimo di Coscienza per capire che la verità delle masse porta inesorabilmente al patibolo, come anima-li che sono destinati al macello, non esiste verità per le masse ma solo menzogne.
Se le masse avessero la verità credi che ci troveremmo in questo stato ? Divisione, invidia,giudizio,egoismo, malvagità,odio razziale, indifferenza...
Nessuno potrà farti uscire dalle masse, chi lo farà è per farti uscire da un recinto ed entrare in un altro.
L’unico che potrò distaccarti dalla massa sei te stesso.
E’ la voce interiore che dice è giunto il tempo di uscire fuori, abbandonando il pensiero e l’agire collettivo.
Spogliati, rinuncia alla tua identificazione, alla tua personalità, agisci come un disertore, riappropriati della tua libertà di come devi essere : un Essere libero da schemi mentali, programmazioni mentali.
Quando senti la vocina interiore che è differente dalla vocina che hai in testa ossia mentale ( la vocina mentale è quella che ti tiene nelle masse ) dagli ascolto non perdere il tuo pass per fuori uscire dalla Matrix.http://ilrisvegliato.com/

Come si comunica con ET?


Se vogliamo essere in grado di sopravvivere ad una civiltà extraterrestre più avanzata, dobbiamo sviluppare un salto di tecnologia di alcuni milioni di anni : lo dicono gli esperti dell'accademia internazionale di aeronautica.

Un salto culturale di milioni di anni: soltanto così l'umanita' sara' in grado di affrontare l'incontro con una civilta' aliena senza soccombere: a indicarlo e' un modello messo a punto dal matematico Claudio Maccone, direttore Tecnico dell'Accademia Internazionale di Astronautica.

Il modello, che ha tradotto la storia passata in equazioni, e' applicabile sia all'evoluzione delle specie sia alla storia delle popolazioni dai Sumeri ad oggi, "con possibili estrapolazioni verso il futuro", osserva Maccone, che ha presentato il modello nel convegno "Cercando tracce di vita nell'universo", organizzato dall'Accademia Internazionale di Astronautica e dall'associazione San Marino Scienza.

Organizzato dallo stesso Maccone, il convegno ha riunito i ricercatori di tutto il mondo che fanno capo al Comitato del programma Seti (Search for Extra-Terrestrial Intelligence).

"Se vogliamo essere in grado di sopravvivere ad una civilta' extraterrestre piu' avanzata dobbiamo sviluppare tecnologia e democrazia, fino ad acquisire un progresso confrontabile a quello perseguibile in alcuni milioni di anni", ha detto l'esperto, che ha presentato il suo studio nel congresso "Cercando tracce di vita nell'universo", organizzato nella Repubblica di San Marino dall'Accademia Internazionale di Astronautica e dall'associazione San Marino Scienza.

Senza accelerare lo sviluppo tecnologico e culturale, ha osservato, "nel momento in cui potremo incontrare una civilta' extraterrestre potremmo soccombere, proprio come accadde agli Aztechi all'arrivo dei Conquistadores".

Di fronte ad una civilta' mai vista e piu' avanzata, "frutto di un divario culturale pari a 50 secoli - ha spiegato Maccone - gli Aztechi hanno avuto un vero e proprio crollo psicologico".

La possibilita' di uno sviluppo rapido e' in linea con quanto mostra il modello matematico: piu' le civilta' sono recenti, piu' la loro crescita avviene in periodi brevi. "Una civilta' - ha rilevato il matematico - e' tanto piu' avanzata quanto piu' dispone di informazione".

fonte ANSA

Piramidi cinesi: una storia che racconta di antiche razze aliene

Nel 1912 due commercianti d’armi, tali Frederick Meyer Schroder e Oscar Maman, traversando lo Shanxi (provincia della Cina centrale) videro sette piramidi appartenenti all’antica città di Sian-Fu (l’odierna Xian, capitale dello Shanxi). La loro guida fu un monaco di nome Bogdo (che significa “il saggio”), che gli disse che le piramidi avevano più di 5000 anni, che in origine erano ricoperte da pietre ormai scomparse e che erano state costruite dagli antichi imperatori (i “Figli del Cielo” o “Imperatori Celesti”) i quali non erano della Terra e che erano discesi con i loro dragoni volanti di metallo (ruggenti e sputanti fuoco) dall’altro spazio. Questi racconti sono contenuti in documenti del 1500 a.C.

Nel 1913 un altro esploratore, Segalen, chiese e ottenne di poter studiare la piramide dell’Imperatore Giallo a Lin-t’ong, tra Hnan e Sin-gan, alta 48 metri e di lato 350 metri (a cinque gradoni). Secondo le cronache di Sheuma Ts’ien (145-90 a.C.) questa piramide è una piramide doppia, che fu costruita con una parte sopra e una sotto il suolo. La sezione sotterranea, secondo le cronache, è rovesciata, foderata esteriormente di bronzo. Sheuma Ts’ien: “All’interno furono trasportati e sepolti utensili meravigliosi, gioielli e oggetti rari. Furono riprodotti edifici per tutte le amministrazioni. Alcuni artigiani ricevettero l’ordine di fabbicare balestre e frecce automatiche, in modo che se qualcuno avesse voluto fare un buco sarebbe stato ucciso. Un vero palazzo sotterraneo si ergeva là dove i ruscelli di mercurio disegnavano fiumi eterni.” La piramide era la tomba di Shi Huangdi (259-210 a.C.), primo imperatore della Cina, fondatore della dinastia Qin (o Ch’in). Salito al trono dello stato feudale cinese di Qin nel 246 a.C., completò il processo di unificazione iniziato dai suoi predecessori sottomettendo gli altri stati e autoproclamandosi imperatore della Cina nel 221 a.C. Vicino alla tomba dell’Imperatore Giallo, nei pressi di Xi’an, è stato ritrovato il famoso esercito di 6000 guerrieri in terracotta a grandezza naturale, che sembra formasse il corredo funerario di Shi Huangdi.

La guerra fredda "psichica"


Lo studio delle capacità psichiche per scopi militari iniziò con la nascita dell'Unione Sovietica negli anni venti: chiaroveggenza, telepatia e altre capacità che fino ad allora erano state considerate di dominio della stregoneria iniziarono ad essere studiate in modo scientifico.
Stalin bloccò gli studi bollandoli come superstizione, ma tali studi ripresero immediatamente alla morte del dittatore. Miliardi di rubli venivano spesi per lo studio dell'energia psichica e per lo sviluppo di apparecchi elettronici per il controllo mentale delle masse.
Qual era l'obiettivo? Sviluppare spie psichiche capaci di vedere a distanza le installazioni nemiche, così come leggere i pensieri dei nemici, intervenire alterando i processi di pensiero e anche uccidere attraverso attacchi psichici.
Gli americani, fra il 1969 e il 1970, scoprirono che l'URSS stava sviluppando il settore.
Nel 1970 venne pubblicato il libro Psychic Discoveries Behind the Iron Curtain (Sheila Ostrander e Lynn Schroeder) ovvero "Scoperte psichiche dietro la cortina di ferro".
Secondo Ingo Swann, padre del remote viewing americano, i russi nel 1970 stavano investendo negli studi 60 milioni di rubli all'anno, mentre nel 1975 erano già arrivati a oltre 300 milioni di rubli.
Pertanto gli americani si misero immediatamente all'opera nella base di Fort Meade nel Maryland.
Nel 1980 il colonnello John Alexander scrisse un articolo intitolato "The New Mental Battlefield" (il nuovo campo di battaglia mentale) in cui si presentavano le tecnologie psichiche come una realtà già affermata.
Nel 1983 venne pubblicato il libro "Psychic Warfare: Threat or Illusion?" di Martin Ebon.
Nel 1996 il maggiore David Morehouse, uno dei top viewers americani pubblicò "Psychic Warrior: Inside the CIA’s Stargate Program"
Ma questa tecnologia, che ha fatto balzi incredibili negli anni, non è solo appannaggio di russi e americani. Cinesi, giapponesi, inglesi, israeliani e molti altri hanno sviluppato le loro spie psichiche.

L'ESSERE

SIAMO QUI PER ESPLORARE
PER CREARE
PER IMPARARE
SIAMO QUI PER RISVEGLIARCI
QUESTO E' IL NOSTRO VIAGGIO
VERSO LA LUCIDITA' E LA CHIAREZZA

OGNI COSA TI ARRIVA AL MOMENTO GIUSTO
SII PAZIENTE

LA MENTE E' COME UN PARACADUTE
NON FUNZIONA...SE NON SI APRE

FRANK ZAPPA
APRI GLI OCCHI
IL TUO MONDO E' UN'ILLUSIONE

Dal giorno in cui sei nato , sei stato CONDIZIONATO
Le tue scuole ti hanno insegnato ad essere quieto, neutro e tonto.
I tuoi media ti hanno DESENSIBILIZZATO alla sofferenza dei tuoi simili ed il sistema lentamente ti HA ISOLATO fino al punto in cui per qualcuno è stato normale sentirsi solo
su un pianeta con 8 miliardi di persone.
Hai lavorato sodo per il FUTURO con le ricompense sempre solo li a venire dietro l'angolo e giusto appena un altro passo.
TUTTO E' STATO PER QUEL DOMANI CHE NON E' MAI ARRIVATO
e ti sei reso conto troppo tardi che non hai mai vissuto .
Qualcosa è sempre mancato e non importa quanto duramente hai LAVORATO, FESTEGGIATO o PAGATO, non puoi nasconderlo.
Lo hai accetttato come naturale, anche che uno sia ricco e l'altro povero o per l'assurda nozione che dobbiamo ripagare il DEBITO della nostra stessa ESISTENZA.
Abbiamo contrattato la cultura della comunità con il comfort delle multinazionali e la nostra risorsa piu' preziosa, il nostro tempo, come MERCE.
Dobbiamo andare OLTRE la RIVOLUZIONE ed entrare nella fase della EVOLUZIONE, un tempo segnato da una COMPASSIONE senza eguali e PACIFICA COESISTENZA
Non possiamo prevedere la forma di tutto cio' poichè deve essere creato da TUTTI INSIEME. Non ci riprenderemo il potere, invece POTENZIEREMO NOI STESSI e diremo….
SIAMO LA GENTE
ORA SIAMO SVEGLI
RIVENDICHIAMO
IL NOSTRO DESTINO

Pubblicato da Cristina Bassi

Dopo 60 anni, scoperta una base segreta Usa sotterranea

Ottocento metri di cunicoli a 60 metri di profondità, scavati nel Monte Settepani, alle spalle del porto di Savona. La scoperta dei tre speleologi confermerebbe la leggenda che gli anziani della città ripetono da tempo: "Quella città sottoterra al Melogno era una base militare americana"
(la slide è firmata Fortezze savonesi, gruppo speleologico - DLF Savona)

Ad alimentarne i contenuti anche Claudio Arena, fotografo e precursore delle ricerche sui monumenti “dimenticati”, da “Fortezze savonesi” in poi. E’ suo un video postato su YouTube e rilanciato dalla stessa pagina del social network che sta riscuotendo molta curiosità e attenzione.

Si tratta de “La Base Segreta Americana del Colle del Melogno”. “Dopo anni di sole leggende, che raccontavano di camion sparire nella montagna, elicotteri che sorvolavano il Finalese di notte, o di piattaforme per missili e cunicoli lunghi centinaia di metri.. ecco oggi… la verità” osserva Arena.

La Regione Liguria ne aveva progettato la trasformazione in sito panoramico, con servizi di ristoro e sosta per gli escursionisti del Melogno. Era stato anche pensato un centro studi sulle energie rinnovabili, vista la vicinanza dell’area con le pale eoliche. Ma sinora è rimasta una “base fantasma”.http://it.over-blog.com/

domenica 24 novembre 2013

Foto esclusive di un rettiliano: la loro storia

Le foto di un rettiliano? Foto sicuramente di forte impatto su chi ritiene che forme di vita aliene non siano nascoste in mezzo a noi.Un vero peccato che le foto siano solo 2 e che non riprendano completamente la figura rettiliana. 
I rettiliani sono una antica razza extraterrestre che ha avuto origine in un altro universo. Per mezzo di un collegamento dei due universi, si sono ritrovati nel nostro. Il Dio del nostro universo, parlando con Suzanne Ward,lo definisce un errore, col senno di poi , perché non era riuscito a prevedere come questa razza avrebbe devastato questo universo. Per molti l'idea che Dio possa fare errori può essere difficile da accettare ma, come abbiamo detto, l'intera idea dietro la creazione era di far esperienza. Questo vuol dire che Dio ed il Creatore non sempre sanno in precedenza come si svilupperanno le cose.

Sebbene esistano anche delle civiltà rettiliane positive spiritualmente evolute, quelle negative sono tristemente note per la loro cattiveria ed aggressività. Queste specie hanno smesso di evolvere. Potete paragonarle allo squalo bianco dei nostri oceani, che ha smesso di evolvere centinaia di migliaia di anni fa. L'animale è completo. ed il risultato è impressionante. Un rettiliano adulto è alto circa 4 metri, fortissimo mentalmente e fisicamente, telepatico, incredibilmente veloce ed intelligente. Possono vivere migliaia di anni.
Il contattista Alex Collier, in contatto con Andromeda, li definisce gli "ultimi guerrieri" . "Se vi imbattete in loro, c'è solo una cosa che potete fare: correre."
Il loro aspetto

Gli Illuminati



Alla maggioranza della gente la parola elite ricorda un gruppo di persone ricche che si divertono con feste fantasiose e con le corse ai cavalli ma in realtà è qualcosa di totalmente differente.

l' elite, cioè la parte dell'elite che si definisce gli illuminati ha nel suo nucleo 13 famiglie sioniste incredibilmente ricche. Probabilmente i loro nomi sono Rothschild, Rockefeller, Warburg, Bruce, Cavendish, De Medici, Hanover, Hapsburg, Krupp, Plantagenet, Romanov, Sinclair and Windsor, ma la lista viene tenuta segreta, così meticolosamente nascosta al mondo esterno che varie fonti danno alcuni nomi differenti (1).

Sono aiutate da altre 300 famiglie, spesso con nomi ben conosciuti come Agnelli, Bush, Ford, Kuhn, Loeb, Montgomery, Morgan, Roosevelt e Schiff (2). Molte persone assetate di potere si mescolano a loro, come Henry Kissinger, Dick Cheney, Donald Rumsfeld, Bill Gates, Hillary Clinton, Warren Buffet, etc. Insieme praticamente controllano tutto il potere ed il denaro del mondo.
"Il prezzo che la brava gente paga per la propria indifferenza agli affari pubblici è di essere comandata da uomini malvagi." - Platone
Dirigono innumerevoli organizzazioni ed ordini, come il Vaticano, le Nazioni Unite, la Banca Mondiale, la CIA, la NSA, la FDA, lo Smithsonian Institute, the Council on Foreign Relations, la NASA, Bilderberg, Thule, Skull & Bones e molti altri(3). Per centinaia di anni gli illuminati hanno lavorato su programmi segreti che li avrebbero portati, passo dopo passo, verso il cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale (4). Secondo questo ordine, il mondo dovrà avere un solo governo che controllerà ogni cosa ed i cittadini non avranno diritti. Non verrà più permesso che il numero degli abitanti sia sopra i 7 miliardi, come è ora, ma al massimo 500 milioni. Il resto delle persone pertanto dovrà essere sterminato.

La percezione è il senso della vita: Carlos Castaneda lo spiega

Carlos Castaneda, studioso, antropologo interessato alla scoperta del mondo e di più mondi, afferma in un'intervista: “Secondo la visione degli antichi veggenti, l’essere umano è essenzialmente una creatura la cui prima ragion d’essere consiste nel percepire. La percezione è il senso della vita, è su essa che si fonda e prende forma la realtà

Carlos Castaneda, studioso, antropologo interessato alla scoperta del mondo e di più mondi, afferma in un'intervista: “Secondo la visione degli antichi veggenti, l’essere umano è essenzialmente una creatura la cui prima ragion d’essere consiste nel percepire. La percezione è il senso della vita, è su essa che si fonda e prende forma la realtà. Il problema è che l’essere umano si è ridotto a percepire un’unica realtà, quando invece fu creato per percepire e per vivere anche in altre realtà, in altri mondi sviluppando così il proprio essere in un continuo processo evolutivo.”[1].

Secondo Castaneda la percezione ordinaria ci racconta solo una parte della verità. “La percezione ordinaria non ci rende consapevoli dell’intera verità. Vi è ben altro al di là del semplice transitare sulla terra, del nutrirsi e del riprodursi”, “Il buon senso non è altro che la risultante di un lungo processo educativo che ci impone quale unico strumento di verità la percezione ordinaria. L’arte della stregoneria consiste proprio nell’imparare a smascherare e distruggere questo pregiudizio percettivo”.

Castaneda afferma come la fenomenologia gli abbia offerto la struttura teoretico-metodologica cui è ricorso per apprendere gli insegnamenti di don Juan. Secondo questa disciplina, l’atto del conoscere dipende dalla intenzione, non dalla percezione. Quest’ultima è sempre soggetta alle mutazioni storiche, vale a dire alla conoscenza acquisita dall’individuo che inevitabilmente si trova a vivere in una determinata cultura.

Le Malefatte dell'Alieno Yahweh

Nell’ultima opera pubblicata di Mauro Biglino ‘La Bibbia Non è un Libro Sacro’, l’autore delinea con maggiore nettezza, rispetto alle sue opere precedenti, le caratteristiche di quell’individuo peculiare dal probabile nome di Yahweh.

Ne esce fuori un quadro generale terrifico e sconfortante, descritto all’interno di una narrazione (quella biblica) quasi del tutto priva di riferimenti spirituali, concentrata invece a tramandare in forma dapprima orale e poi scritta, il rapporto esclusivo di una congrega eterogenea di genti con il loro anomalo ‘comandante in capo’, colui al quale era stato assegnato, da entità a lui superiori, quel particolare spazio del pianeta Terra.

Un tenutario quindi sostanzialmente indifferente ai popoli che doveva governare con le armi della forza e della lusinga, forte delle sue avanzate conoscenze tecnologiche. Questo individuo costringeva sostanzialmente i popoli da lui diretti ad un addestramento paramilitare per poterli utilizzare in continue guerre sanguinose al fine di espandere il più possibile il suo dominio terreno, ai danni degli altri Elohim: esseri simili a lui ai quali erano state assegnate altre porzioni contigue di Terra.

Si evince quindi come il nostro pianeta non sia stato affatto ‘nostro’ ma appannaggio esclusivo di umanoidi di ben altre provenienze e fattezze che probabilmente insistevano da millenni sugli stessi suoli che hanno visto la genesi del genere ‘homo’ sino all’attuale definizione di ‘sapiens’.

Di questa alterità al governo a dire il vero ci eravamo già accorti considerando le spaventose condizioni in cui versiamo oggi. Gli apparati statali impongono con la violenza i loro dictat in modo assai simile alle modalità con cui l’alieno Yahweh (proprio come i suoi simili Anunnaki o Elohim che chiamarli si voglia) imponeva i suoi.

Dobbiamo concludere quindi che il predominio Anunnaki non sia mai cessato nonostante la loro apparente dipartita nei primi anni dopo la nascita di Cristo? Possiamo dedurre che la loro azione sia stata da allora sostanzialmente elusiva, tranne che in alcune fugaci apparizioni pubbliche frutto di disattenzione, errore od inganno?

L’azione di governo degli Stati ‘moderni’ non è mai stata così lontana dai desiderata delle popolazioni che dirigono. Il potere effettivo è in mano alle stesse persone che lo detengono da sempre. La cosiddetta democrazia non è altro che un logoro paravento per proseguire indisturbati nel saccheggio del territorio e nella predazione delle energie materiali e spirituali delle genti, oggi come sempre considerate come animali da soma da sfruttare e trattare come tali.

Pattie Brassard, esperta della NASA parla di Nibiru


Nessuna certezza, da parte mia, per quanto riguarda la validità di queste informazioni tranne l'esistenza del video dell'intervista di Pattie Brassard a Veritas Radio (agosto 2013). Un nuovo gag alla Orson Welles? O altro?
Ufficialmente nessun ha mai osservato questo secondo Sole e i suoi 7 pianeti.
Ognuno si faccia la propria idea ..
Catherine

Pattie Brassard ha lavorato per l’esercito degli Stati Uniti, proprio nel settore delle comunicazioni via satellite, poi per la difesa missilistica e altri servizi speciali. Alla NASA, aveva accesso a tutti i canali di comunicazione Top Secret per uso militare, inclusi i rapporti segreti inviati agli specialisti di missione da parte delle sonde spaziali.
Pattie Brassard è stata intervistata il 6 e il 7 agosto 2013 alla Veritas Radio (QUI il video in lingua originale) e dal suo curriculum non lascia alcun dubbio sul fatto che la signora Brassard ha avuto accesso a documenti segreti attraverso funzioni svolte nell’esercito, Microsoft e la NASA stessa.
Senza esitare, Brassard inizia le sue rivelazioni che riguardano l’incidente nucleare di Fukushima avvenuto in Giappone nel 2011.

pedophile priests (preti pedofili) + I preti non dovrebbero esistere

I preti non dovrebbero esistere

sabato 23 novembre 2013

Operatori dell' occulto e guaritori

«Ecco a quali mali si lasciano trascinare i cristiani tiepidi, i quali, mentre vogliono ricevere la salute fisica, non temono di commettere sacrilegi così nefandi. Infatti chi ascolta questi tali consiglieri del Demonio, ripudiando Cristo sappia che così fa un patto con il Diavolo»
(Sant'Agostino, "Sermo" 280 - PL46,2273)


Lo scopo di questa sezione è quello di mettere in guardia da certi personaggi che si pubblicizzano in grado di risolvere le comuni difficoltà esistenziali (salute, affetti, soldi, ecc.) e che, con l'apparenza di fare del bene al prossimo, sarebbero disposti ad aiutare chi si rivolge a loro in cerca di aiuto. In realtà costoro si rivelano, nella maggior parte dei casi, ambigui individui con non di rado hanno le mani in pasta nel mondo esoterico ed occultista.

Con l'occasione è bene definire la differenza tra i due termini.
- L'Esoterismo si propone di aprire una porta per introdurre, attraverso un'iniziazione, alla conoscenza di verità nascoste, una conoscenza che pretenderebbe di essere anche illuminante.
- Si dovrebbe invece intendere per Occultismo un modo di agire che mira al dominio dei poteri materiali procurati dalla Magia; ne ricerca quindi le tecniche, che vanno dall'alchimia alla Stregoneria. Tali pratiche verrebbero trasmesse attraverso iniziazioni segrete.

In realtà la linea di demarcazione tra le due definizioni è alquanto confusa ed incerta, in quanto, in molte discipline e movimenti pseudo-religiosi, confluiscono entrambi i termini sia per quanto concerne la filosofia dottrinale che l'approccio pratico.

E' frequente il caso di persone che si dichiarano dotati di particolari "doni", "fluidi" ed "energie" che utilizzerebbero per risolvere problemi di vario tipo, spesso senza dichiarare apertamente di appartenere al filone magico. 

Bernard Burchell – A superconducting model of the Sun

A cura di Stefano Fait
Web Caffè Bookique [Facebook]

A Superconducting Model
of the Sun


by Bernard Burchell

There are two popular and competing models that describe how the Sun works. As in, how it glows, gives off heat, light, solar wind, etc.

The most well-known of these is the thermonuclear model.

In this model, loose accumulations of interstellar hydrogen are drawn together under the pull of their own gravity and into a sphere of compressing gas. The process involves friction, which causes the gas to glow either red or infrared, and leads to what we call a brown dwarf.

If this process were allowed to continue, and with increasingly larger amounts of hydrogen involved, the pressure at the interior of the ball would become so high that the hydrogen would undergo nuclear fusion: first into helium, and then into higher order elements. The energy released by this fusion process would cause the gaseous ball to glow white-hot, leading to a star like our Sun.

In the thermonuclear model the Sun’s interior is millions of degrees Celsius. This steadily decreases toward the surface where we observe a temperature of around five thousand degrees.

A lesser-known explanation is the electric model.

Il DNA e le ipercomunicazioni - la scoperta di ricercatori russi


E sempre sul tema 
In questi clima radioattivi, dove ad essere chiari sono i danni enormi al DNA delle persone esposte (in primis i Giapponesi), queste notizie sul DNA, anche se non dell'ultima ora, sono affascinanti e incoraggianti; ancora una volta, ce ne fosse bisogno, che le vie "non scientifiche" secondo il concetto occidentale, ma esoteriche e spirituali, la questione l'avevano già capita...

Il DNA, che risiede nel nucleo delle cellule, fu scoperto nel 1869 dal fisico svizzero Friedrich Miescher, in un tempo in cui Karl Freiherr von Reichenbach (Germania) faceva ricerche sull'energia della vita e Claude Bernard (Francia) dava prova del Pleomorfismo (la proprietà di alcuni batteri di modificare la propria morfologia) e confutava il Monomorfismo ipotizzato da Luis Pasteur.

Ma.. fu Pasteur ad essere il favorito delle case farmaceutiche perchè non è possibile produrre farmaci basati sul Pleomorfismo ma è possibile farlo sul monomorfismo.

Il nostro DNA ha la stessa struttura del linguaggio, ci dicono in questa ricerca. Dunque una lingua non è solo suoni o simboli buttati li a caso. (Più chiaro ora capire come mai "l'epoca attuale" ha flagellato e flagella anche il linguaggio? Perchè i gIovani non sono per lo più padroni del linguaggio e della sua espressione articolata?)

L'articolo è suddiviso in due parti per la sua lunghezza.

Cristina Bassi
_________

Gli USA stanno sperimentando il “raggio della morte” di Nikola Tesla in Italia?


MUOS IN SICILIA: ESPERIMENTI MILITARI SEGRETI
COSA ACCADE A CANNETO DI CARONIA IN SICILIA? UNO SCIENZIATO ITALIANO CHE HA INVOCATO L'ANONIMATO PER TIMORE DI RITORSIONI, MI HA SCRITTO CHIEDENDOMI DI PUBBLICARE LE SUE RIFLESSIONI.
Di Gianni Lannes


Premessa: non posso essere sicuro di quello che scrivo. Sono ipotesi che ho sviluppato personalmente, ma che sono fondate su un background solido di studi in fisica e su fatti accertati.

Noi tutti sappiamo che ogni giorno nel mondo vengono testati protocolli militari di nuova concezione, e molto spesso segreti. Molti di questi “test” vengono svolti in segreto, e magari spacciati per normali fenomeni naturali: basta pensare alle scie chimiche, ma anche a esperimenti genetici, e via dicendo.

Uno di questi protocolli in fase di sperimentazione è stato (e a volte viene ancora) testato e sperimentato in Italia, e ritengo sia la verità alla base di quello che viene spacciato per un banale sistema di comunicazione satellitare noto come MUOS (che sta per Mobile User Object System). Possiamo chiamarlo con quel nome, o “raggio della morte”, il nome non ha molta importanza: ciò che importa è come funziona.

Secondo alcuni scienziati, l'effetto fisico su cui si basa questo fenomeno era stato ipotizzato dallo stesso Nikola Tesla, il grande genio serbo, che negli anni ’40 sarebbe riuscito anche ad effettuare alcuni esperimenti segreti negli Stati Uniti d’America; alla sua morte il suo lavoro sarebbe stato secretato e solo recentemente i files su questo brevetto sarebbero stati riaperti e gli esperimenti sarebbero ripresi con maggiori potenzialità grazie alle tecnologie di oggi (in particolare, come vedremo, grazie alla diffusione delle comunicazioni satellitari). Anche queste affermazioni di natura storica non ho avuto modo di verificarle, ma sono alquanto verosimili. Passiamo invece alla parte tecnica, sulla quale invece le mie competenze sono maggiori.

Come funziona quest'arma? Il MUOS si basa su una reazione nucleare che avviene in alta atmosfera

venerdì 22 novembre 2013

Pier Luigi Ighina - La legge del Ritmo


Alberto Tavanti

Penso di poter affermare senza ombre di dubbio, che tutto ciò che è vivo e vitale si esprime con funzioni ritmiche. Se non vi è Ritmo, non vi può essere vita. Ma cos’è il Ritmo in se stesso? Vi sono tanti tipi di ritmi in natura: il Ritmo diurno e notturno che alterna il passaggio della notte al giorno e viceversa; il Ritmo mensile della Luna; il Ritmo delle stagioni. Nell’uomo poi, vi è il Ritmo cardiaco, il Ritmo respiratorio, quello digestivo, ecc. ecc. Si può dire che la presenza del Ritmo caratterizza non solo l’esistenza degli esseri viventi, ma altresì di tutto ciò che appare nell’Universo creato.

Se si volesse dare una definizione il più possibile sintetica del Ritmo, dovremmo dire che esso consiste in un moto alterno esteriore, che può avere la forma di un moto ciclico, sia parabolico che spiraliforme, che esprime una Pulsazione interna che si espande e si contrae di continuo. Ora se la Pulsazione è l’aspetto interno e quindi nascosto del Ritmo, lo spostamento ritmico spaziale esteriore di aspetto variabile che lo manifesta in successione più o meno rapida, è tutto ciò che può essere conosciuto in maniera apparente dai sensi di un essere umano.

Ne deriva che i nostri sensi captano solo ciò che è esteriore e quindi superficiale del Ritmo e questo pone un limite notevolissimo fra l’uomo e la vera conoscenza di quanto lo circonda. Ighina ha portato sulla Terra la rivelazione di ciò che è il Ritmo nella sua interiorità, ma come sempre accade in questi casi, nessuno o quasi ha creduto alle sue parole, che implicavano una realtà sconosciuta alle percezioni sensoriali.

Avete mai provato a uscire dal vostro corpo? Reprise, aggiunta fondamentale dimenticata!

V.M. 18, vietato anche ai teledipendenti!
Teledipendenti perché non sanno più ragionare, ascoltano solo le belle parole del video, educate, rispettose nel raccontare la più grande balla di sempre. Io lo dico da anni, buttate le tv e spegnete tutto. Ancora sei su dieci la hanno come sola fonte, usata male da chi le redini di Hollywood per istruire le masse ad essere ignoranti. Nel blog trovate l'articolo di questi giorni . LA CONOSCENZA HA SENZA DUBBIO effetti migliori del proibizionismo cieco e serrato. I paesi più evoluti sono una conferma di questo , le civiltà passate prima e dette primitive, bisogna vedere primitive rispetto a chi e cosa vengono considerati arretrati ... fatele voi oggi le piramidi e le costruzioni del continente sud americano, fatele, su?!! Che ci vuole, siamo o no sviluppati noi? NO, noi non di certo! Lucifer: Ketamina. Con questa sostanza provi un'esperienza di premorte con la dose giusta, non usatela mai da soli e se non avete esperienza di altro, MAI, se invece inietti una dose alta di eroina "troppo buona" ... puoi vedere il tuo corpo dall'esterno, sei poco più in alto, un metro e mezzo al massimo direi dalla tua testa, ma il tempo e lo spazio non sono certi, si deformano ... un metro dalla tua testa, si, sei sopra di TE!!! Sei andato vicinissimo all'overdose però, chiamalo un colpo di culo, incidente o semplicemente vedila come esperienza vissuta, è la meglio cosa. Ti vedi dall'alto ma tutto dura pochi attimi estesi, lunghi in cui fai a tempo a pensare a molte cose, ma ti senti ancora attaccato, e poi ci ritorni immediatamente e sei dentro come prima, quella è una sensazione che non dimenticherai mai una volta provata e tutto cambia, non la vedi più come ti hanno insegnato o credevi, no, sei come David Icke quando descrive "la voce", (perché gli sciamani non usavano il peyote o quella pianta di cui parla Icke per l'iniziazione?), li sei a un livello più in alto ancora e a una sostanza usata proprio per aprire quello che potrebbe essere il terzo occhio, se così la vogliamo mettere. Viaggi astrali di naturale IO non sono capace di farli, non so dove sbaglio, appena arriva il tremolio, mi blocco! Passiamo al discorso di prima: Avete mai provato a uscire dal vostro corpo? Quella pianta brasiliana che descrive David Icke quando parla della voce ... alcuni osano dire che è dio, lui no, come me oggi, la prima volta quando sono stato in coma era Dio anche per me, però li fu un'altra cosa ancora, la più potente di tutte! Con la Ketamina il napoletano che con me fece l'esperienza, quella sera, disse testualmente: Ho parlato con Dio! Stai calmo gli risposi, non è detto che fosse proprio dio, certo, la saggezza, la calma, l'amore, la comprensione , l'intelligenza logica e la spiegazione di molti fatti, passati nella mia vita e che potevi vivere, vedere e provare come fossi dentro a tutti però, quella è la cosa bella e strana, CHI SEI TU DAVVERO? Aggiungo un concetto molto importante che avevo tralasciato, e ripensandoci è la cosa fondamentale quindi la devo mettere, presa da Il Risveglio del Leone: Se solo le persone potessero sperimentare la beatitudine dell'Unità, il mondo dei cinque sensi verrebbe trasformato all'istante. Ecco perché si danno tanto da fare per mantenerci in uno stato di disconnessione tramite paura, stress, odio, programmazione mentale, divieti aggiungo io, inquinamento volontario, di aria, acqua e cibo con i vari E 102, E104, E950 a E969, E420, E421 e chi più ne ha più ne metta, ma cosa sono queste lettere che inghiottiamo se non stiamo attenti? 
Poi per tenerci sconnessi il gioco diventa semplice, non sappiamo più chi siamo
Provare quel SENSO DI UNA SOLA COSA, DI UNITA' col TUTTO, ti trasforma per forza, e per sempre, e in meglio, bello anche questo articolo su Ighina e la sua magnifica concezione della realtà, un genio ignorato "volutamente". Proseguiamo a dove eravamo rimasti. Al viaggio: Io vedevo ll lago di Garda e poi a Barcellona, poi a Verona centro, poi in provincia, poi vedevo le mura del castello e ponte romano di Verona, dopo, se riuscivo, aprivo gli occhi un secondo ed ero a Barcellona ancora e poi se li richiudevo mi trovavo nel TUTTO e con la VOCE, tanta parte del viaggio è stato quello, in un universo dove tutto ruotava e dei frattali si riproducevano all'infinito, frattali colorati che ruotavano tutti attorno al nucleo, sembrava un sistema solare, molto denso, densissimo direi, e anch'io ci ruotavo con queste sfere, non vedevo cosa ero ... vedevo solo queste splendide e colorate figure che ruotavano tutto attorno, e la voce di sottofondo a descrivere e spiegare certi eventi, della mia vita, ovvio, in modo non logico, di più ancora, e in questo continuo dolce turbinio, nel buio, stelle e oggetti tridimensionali di una matematica e geometria perfetta si riproducevano, stelle a diverse punte, tridimensionali, che si generavano da sole e si riproducevo più grandi e belle, si moltiplicavano continuamente, ma dico stelle perché sono per me le immagini migliori e mi le ricordo molto bene, ma non è stato "solo così", c'era di tutto che ruotava lentamente e velocemente, il senso era bello e di leggerezza infinita, eri in una bella avventura, al sicuro ... ma non sapete, o forse si, quanto è difficile affrontare temi astratti che governano il mondo materiale ... archetipi? uhm ... e ricordo che sentivi un lieve clink, molto bello, ogni volta che da una figura ne spuntava un'altra e iniziava a ruotare come tutto il resto in un ordine intelligente e perfetto si direbbe. Non c'era niente di brutto in quell'esperienza se non la paura di morire, il compagno la fece e disse che gli salvai la tiva, in realtà l'ho solo turato per i capelli, stava scivolando e l'ho svegliato, io invece tre o quattro volte ho pensato, ecco, mi stacco del tutto e mi trovano in un parco, invece, tutto riprendeva, a ruotare e il cuore a battere meglio si vede. Che ordine in quell'esperienza, bellissimo e per niente casuale, anzi, affatto direi, quello poteva essere davvero l'infinito. Uauh, potrebbe anche spaventare, ma cos'ho visto quella sera, cosa abbiamo visto ci siamo detti io e il il ragazzo di Napoli, poco più giovane di me! Che stia bene e lo saluto anche se fu un bastardo alla fine! Napoletano, è classico che ti freghi, dove nascono lo dicevo anche ieri e se ho fame e non me ne dai, beh, me lo prendo, non ti pare? E' il minimo quello.
 W i 99 Posse comunque!!!!!!
Noi eravamo distesi sul prato del fossato vicino al Mere Magnum di Barcellona, c'erp tutti i giorni in quelle zone, per 365 giorni ho visto fiumi di gente diversa, che bello anche quello, comunque dicevo la voce, la voce era divina, questo si! Non saprei come definire meglio il senso di saggio e divino. Io mi rialzai e dissi: Adesso ho capito tutto! Però sbagliavo anch'io perché era il tutto di quel momento, ma negli anni a venire, non lo rifeci più perché non ebbi più l'occasione, non la cercai nemmeno più la ketamina, mi piacerebbe ma non inizio nemmeno, se come quella volta arriva da sola, la sai la storia del fungo che ti trova quando sei pronto? No? Cercala subito! Però avevo capito tutto chiaramente, e nel futuro capii molte altre cose collegate a quelle visioni, quelle andavano bene arrivati sino a quel punto del nastro della vita diciamo, poi ... altri giorni, altri deja vu e telepatia con persone particolari, è capitato anche oggi, oggi ho avuto telepatia e provvidenza che si sono mostrate, e non è il solo giorno ... della serie avevo proprio pensato di chiamarti ... ti ho pensato prima! dELLA SERIE NON AVEVO UN'ERO, IL MEZZO HA RITARDATO, e ho trovato dieci euro dove non dovevano essere. A volte ne ho trovate anche venti, anche dieci volte tanto quasi, ma a questo non ci crede nessuno se non ha provato ad avere niente. Li arriva la provvidenza e per questo così si chiama. Però, torniamo al viaggio interstellare con la special K la chiamano gli inglesi e la pubblicizzano con i miti del rock che devastano la chitarra a Sanremo, vi immaginate? Oddio, qui che esperienza vi racconterei, la Nicky e la Elisa mi vengono a mente, però, torniamo alla sostanza del viaggio, che cazzo d'esperienza quella sera comunque! La rifarei domani immediatamente, subitissimo!!! Ma leggete bene il post sulla ketamina, non scherzateci sopra perché si fanno danni e si crepa se sbagli, semplice, non pensi? Io dico sempre, informatevi, io non sto istigando nessuno a fare niente, LEGGETEVI PG "373" del RISVEGLIO DEL LEONE, spiega quello che io ho spiegato a quel tizio a Roma. Non è il PAPA che ti fa vedere dio, è il tuo corpo e la tua mente e te li hanno dati per questo, idiota! Perdona il volgare ma quando serve, ce vò come dicono i i romani. 
Non c'è altro da aggiungere e una sola persona ha capito perché sono vietate certe cose, una sola a tutte quelle a cui l'ho raccontato. Era il miglior giocatore di scacchi mai conosciuto a Roma, batteva istruttori, anziani esperti e vinceva puntualmente i tornei. 
Voi conoscete lo zucchero, il bicchiere di vino, i matrimoni di Belen, gli affari altrui che sono quello che vi hanno raccontato .... solamente, e via su quella linea intellettiva, se così la vogliamo davvero offendere, l'intelligenza intendo, non si può parlare di "intelletto" quando parli di belen, degli scudetti, dei politici e reality. Noi non siamo un calciatore, nemmeno un politico e nemmeno una troia, purtroppo per noi, e nemmeno quello li di cui ci pare di sapere tutto siamo però. Noi siamo NOI. Noi siamo Noi stessi, il conosci TE STESSO che magari vedi il divino, invece no, sei un peccatore. Ma fammi il favore, e saresti sviluppato? Dove? Nell'intelligenza non di certo, di conseguenza non sai usare il corpo e di conseguenza non sai dove ti trovi e cosa ci fai, hai detto poco? ;)
Esperienza serve nella vita per conoscere, se non hai esperienza brancolerai sempre nel buio labirinto a capo chino col pastore che tira la catena attaccata al tuo collo. E' la situazione mondiale oggi, che sia una coincidenza? Ah, seee, come no!

E' la tua vita, riprenditela io direi ... ma ognuno fa le sue scelte, c'è anche chi è contento del ristorante Italia dicevamo giorni fa, diceva un tizio, non ricordo chi ma trovo l'articolo su comedonchisciotte

Ora aggiungo due cose importanti di cui voglio mettervi al corrente ..., due aneddoti diciamo: io quando viaggio non so perché attiro , o forse mi attirano loro, stranieri, parlavo con una indiana ieri, oggi parlavo con un africano, nero di colore e mi raccontava di come zulu significhi cacciatore secondo il suo sapere, poi informandoti meglio scoprirai che sono si cacciatori ma dello spazio probabilmente, Icke e altri docet ... lo stesso mi diceva una volta un personaggio del nord Africa, mi raccontava di questi rahel, così pronunciati, non chiedetemi scritti, ma ora voglio solo farvi notare come questi rahel non fossero altro che gli zulu, dei cacciatori, più esperti nel cacciare e quindi nomadi si intende. Allora, anche i rahel erano esperti nella caccia e in più hanno insegnato come estrarre dalla terra il bene, i frutti che la terra da, ce lo siamo dimenticato?
Oggi passeggiavo, poche ore di acqua stanotte e questi erano pronti a gruppi, il più piccolo è quello che tengo in mano. Ecco la povertà della terra, penso che sia l'esempio più eclatante, oggi ho visto anche la provvidenza al lavoro ... Comunque tutte le razze hanno questi esseri che hanno insegnato, più bravi e gli altri li guardavano sorpresi e increduli ... per esempio narra la loro storia che  uno dei rahel cacciò con una lancia un pesce, conosceva la lancia e tutti rimasero stupiti, prese il pesce e lo diede a una donna, bella immagino, perché poi si accoppiarono, furono i primi e tutto cominciò per un pesce e finì con una razza ibrida, cosa vi dice questo? Vi ricorda qualcosa?
 La religione draconiana, il dio pesce di Lovecraft, interessante notare poi che RAHEL così detto significa RA e tutti sappiamo chi si intende, il dio per eccellenza quasi, il sole, poi la parola HEL, oltre a significare inferno se aggiungi una lettera, se vai a studiare bene vedrai come la dea EL , detta anche HELLE o EL semplicemente, rappresentasse la Regina del mondo sotterraneo ... che strano, almeno strano non lo trovate? Io cusioso, di certo molto curioso. Sono Archetipi anche questi o , per come la penso io, rappresentazioni di una realtà? L'archeologia lo dice, non io! Il predatore è nomade per eccellenza ... e lo spazio intero è uno spazio come tanti, cosa conosciamo? Ci saranno per forza i predatori, noi sappiamo davvero molto poco, le prove a nostro favore dicono il cinque per cento al massimo di tutto quello che esiste, ma basta guardarsi attorno per capire questo, non vi pare?
ANALOGIA FRATTALE, ecco perché mi è piaciuto SacroProfanoSacro

Io sono ciò che rende possibile la percezione.


Non importa "chi è"...
Se la persona “non sa”, allora... dipende.

È, insomma, il paradosso del colloquio del primo posto di lavoro, quando viene richiesta esperienza ma, evidentemente, in maniera atemporale (fuori dal Tempo).

Questa “dipendenza” è ormai pressoché totale, nelle attuali 3d.

L’informazione è multi livellare e multi livellata, per cui una “verità” è tale ad un livello ma può essere negata ad un altro livello. Il vero ed il falso, dunque, coesistono e la persona è il centro di elaborazione del “sunto”.

L’individuo effettua un’operazione di vera e propria “sintesi”, come un elaboratore elettronico che, guarda casa, nasce proprio dal “modo di essere” umano, in voga nell’attuale paradigma.

Il Gran Verdetto è verace, ma le tue idee sono false, perché tutte le idee lo sono.

Nisargadatta Maharaji

L'errore non diventa verità solo perché si propaga e si moltiplica. E la verità non diventa errore solo perché nessuno la vede.

Gandhi

Questo gioco al rimpiattino tra le polarità, è qualcosa che trova un senso solo attraverso la propria rappresentazione/funzione o… essenza. Se ciò che è “vasto” diventa “dettaglio”, avrà ancora al suo “interno” (rappresentazione) il medesimo significato.
SEGUE

giovedì 21 novembre 2013

EYES WIDE SHUT E LA DONNA SCARLATTA... da maestrodidietrologia

Nei film di Kubrick nulla è casuale e tutto è simbolico...
Il livello che Kubrick vuole trattare, non è solo lo svelamento del potere e dei riti massonici annessi, perchè sono fin troppo palesi, anche se ovviamente presenti ed importanti in tutto il film. Si vuol indagare a fondo nell'animo umano. La donna mascherata che durante il rituale prende il posto di Cruise, salvandolo da un infausto destino, oltre ad essere un potenziale corpo sacrificale, rappresenta una sorta di protettivo angelo custode...
E' simbolicamente sia la moglie, che l'amante, che il fanciullino interiore del protagonista, perché il film è principalmente un grande viaggio interiore ed iniziatico, viaggio che determina quei ruoli sociali che tutti noi individualmente interpretiamo.
La pellicola viaggia parallelamente su due livelli, quello onirico e quello reale, livelli che talvolta si mescolano scambiandosi di posizione. E' una sorta di terra di mezzo, dove gli archetipi e gli abitanti del pantheon sottile si mostrano come antropomorfi protagonisti del film.
In fondo il grande Ipsissimus Magister di EWS, rappresenta una sorta di un ironico Super-Io e le "11 VESTALI IN PERIZOMA", le sua fondamenta, la sua struttura psichica.
Anche i partecipanti in maschera al grande baccanale, sembrano usciti da un carnevale veneziano e l'orgia propiziatoria alla quale partecipano, partorisce la semina della conoscenza all'inconsapevole viaggiatore/attore.
Una sorta di girone dantesco, di fasi alchemiche da risolvere, in un percorso iniziatico che lo vede riconciliarsi, forse, con la moglie in una ritrovata serenità familiare. Un pò come un ritorno alla natura delle cose dopo aver provato ad attraversare il male, essere stato tentato dalle perversioni, aver osato guardare dal buco della serratura il POTERE ed essere stato da esso ripreso e ammonito.

Già scritto


È tutto “già scritto”. Le “cose” sono intelligibili (il "futuro" si può conoscere anche attraverso l’intelletto, utilizzando l’Analogia Frattale, ad esempio).
Il destino è qualcosa che congiunge la via attuale al "filo conduttore".
Se cambia il “filo”… cambia il destino. Prevedere il futuro è, dunque, anche l’utilizzo del solo “sforzo logico”. Tuttavia, ognuno può vedere quello che “meglio crede”, perché il modello di variabili mobilisfugge, se osservato solo attraverso l’occhio dell’Ego individuale.
Le 3d attuali sono un insieme di infrastrutture funzionali, ad ogni livello.
Comprendere come “funzionino” e come siano “concepite”, è qualcosa che va a toccare la totalità dei parametri umani, anche quelli usati di meno e i sensi impiegati in maniera, oserei dire, “sinfonica”.

È una coralità quella che avvolge ad ogni istante. Con sensi e doppi sensi e tripli sensi, etc.

Vero e falso si alternano e mutano di polarità in funzione del livello prospettico osservato e dal quale si osserva. Gli attaccamenti personali, di specie, di Massa, sociali, esistenziali, ambientali, etc. contribuiscono alla modifica della “messa a fuoco” del target osservato ed osservabile.
Qualcuno osserva da più in “alto”, qualcuno da altro livello. Si è tutti osservati e tutti osservano. Il gossip è il frattale che dimostra questa più che “curiosità”…
L’osservazione è strategica: serve a qualcosa. 
Non è malattia nè fine a se stessa, sottintende sempre qualcosa, anche di molto sottile, strisciante e, a volte, pericoloso. Questa “pericolosità” è anch’essa colorabile secondo "varia potenzialità" e dipende dal livello dell’osservatore.
Il livello è sia relativo alla “posizione” (panorama, orizzonte, oltre orizzonte, etc.) che all’essere ed all’Essere osservante (consapevolezza, tecnologia, evoluzione, etc.)...
Il piano strategico/ambizioso (e la relativa "pericolosità") di un ricco imprenditore non è lo stesso di quello di un contadino, per fare un esempio 3d comprensibile.

GIULIANA CONFORTO: Dio, Denaro, Debito | ICONICON POST

DAVID ICKE: “IL CAMPO”, DOVE I “MISTERI” NON SONO PIU TALI…


Gli scienziati e quelli che si definiscono tali, hanno cercato a lungo di stabilire una “teoria del tutto” . Posso dare una mano in questo … Tutto è espressione di una singola Infinita Coscienza/Consapevolezza che prende forme infinite.
La Consapevolezza Infinita è capace di infiniti punti di attenzione e di concentrazione e questo è quel “che noi siamo” e quel che tutto è : un punto di attenzione all’interno di un Tutto Infinito. Il tuo punto di attenzione potrebbe essere il tuo nome, la tua famiglia, il tuo lavoro, una storia di vita … Se cosi’ è, crederai di essere un essere umano che è nato, vive per un po’ e poi muore.

Se hai un range di attenzione espanso (coscienza espansa o consapevolezza), saprai che il tuo nome, la tua famiglia, il tuo lavoro, la tua storia di vita sono solo concise esperienze in una particolare banda di frequenza (ovvero “punto di attenzione”), all’interno della Consapevolezza Infinita, cio’ che tu veramente sei.
 Il focus di attenzione che chiamo Infinito è consapevole di tutta la possibilità e di tutti i punti di attenzione, perché il suo raggio di attenzione è infinito. Qui, è dove hanno avuto origine i termini come “ Onnivedente ” e “ Onniscente ” nell’antica consapevolezza della Realtà Infinita, prima che la forza parassitica e manipolativa
(un altro punto di attenzione e percezione) chiudesse la porta sull’attenzione umana e quindi sulla percezione. Si, questo per la piu’ parte delle persone.
In tutta la “storia” manipolata, coloro che si sono rifiutati di soccombere, sono stati chiamati “veggenti” , saggi, visionari e “fuori di testa” . Sono stati ridicolizzati, “licenziati" e arsi sul rogo perchè, per la forza parassitica, essi erano potenzialmente letali per il progetto di gioco.
Se vuoi che la popolazione che hai come obbiettivo, creda in una realtà artificiale, costruita allo scopo, l’ultima cosa che desideri, è avere intorno qualcuno che dice che ci sono molte possibilità da poter prendere in considerazione .

La morte non esiste! Il biocentrismo quantico del dott. Lanza


Molti di noi, a buona ragione, temono la morte. Noi crediamo nella morte perchè così ci è stato detto: “noi moriremo”! Siccome identifichiamo la nostra persona con il corpo, e sappiamo che gli organismi biologici sono destinati a morire, ci siamo sempre più convinti che la morte del corpo sia anche la fine della nostra coscienza. Ma una nuova teoria scientifica suggerisce che la morte corporale non è l’evento terminale che pensiamo. Scopriamo l’affascinante teoria del “Biocentrismo”.


Il dott. Robert Lanza è attualmente direttore scientifico presso l’Advanced Cell Technology ed è professore aggiunto presso la Wake Forest University School of Medicine. Ha pubblicato centinaia di articoli scientifici e numerose invenzioni e ha scritto, fino ad ora, più di 30 libri, tra i quali “Principles of Tissue Engineering” (Principi di ingegneria dei tessuti) e “Essentials of Stem Cell Biology” (Fondamenti di biologia delle cellule staminali), due pubblicazioni che sono riconosciute come riferimenti definitivi in campo scientifico.

In un articolo scritto per l’Huffington Post, il dott. Robert Lanza descrive un’affascinante teoria scientifica che è stata definita “biocentrismo” e che potrebbe offrirci una visione completamente nuova, dal punto di vista scientifico, della morte e del destino della coscienza umana dopo la morte. Come abbiamo già scritto in un recente post, la fisica quantistica è alla base di questa rinnovata attenzione che la scienza sta dedicando alla coscienza umana, tanto da far definire “l’anima” come una delle strutture fondamentali dell’Universo.

La fisica quantistica potrebbe spiegare l’esistenza dell’anima link

mercoledì 20 novembre 2013

Ripetere (Frequenza).


La locuzione latina repetita iuvant, tradotta letteralmente, significa "le cose ripetute aiutano".

Il senso della frase è che una cosa, a forza di essere ripetuta, viene appresa da chi ascolta.
Ha valore non solo in senso puramente didattico ma anche in rapporto alle esperienze dirette (le cose ripetute giovano): ripetere un gesto o una azione può dare piacere o, comunque, migliorare l'esecuzione di una determinata azione.
Può inoltre assumere una connotazione peggiorativa, specie nel linguaggio giornalistico, in un contesto in cui si voglia sottolineare l'uso della ripetizione come mezzo di persuasione e di diffusione di notizie e affermazioni non necessariamente vere o fondate…


http://sacroprofanosacro.blogspot.it/2013/11/ripetere-frequenza.html

Nuovo Ordine Mondiale: Paranoia o Realtà? (Citazioni)


di B. Smith
Traduzione di Anticorpi.info


L'espressione 'Nuovo Ordine Mondiale' è stata così abusata e caricata di significati esplosivi che il suo utilizzo giornalistico è diventato una lama a doppio taglio. Molti analisti (alcuni dei quali appartenenti al circuito mainstream) hanno tentato di scrivere e discutere di tale ideologia socio-politica in modo semplice ed esplorativo, con tanto di dati e fonti alla mano, con il risultato di sentirsi aggredire, deridere o ignorare del tutto.

Il motivo è semplice: la maggior parte dell'opinione pubblica è stata mentalmente condizionata ad avere simili reazioni non appena si imbatta in questo tipo di tematica. Reazione istintiva dettata da un riflesso irrazionale più che da una reale conoscenza. Una parte del condizionamento si realizza definendo 'teorici della cospirazione' (espressione idiota) i giornalisti ed i ricercatori che si occupano di Nuovo Ordine Mondiale, e dipingendoli come gente confusa che espone teorie fantasiose per un disperato bisogno di 'attenzione', e adopera una sorta di logica creativa per attribuire un senso a un mondo caotico e pazzo che vortica in balia della casualità. Lo so perché anch'io ho fatto parte del 'gregge' dei 'razionalisti', ed anch'io adoperavo gli stessi termini e le stesse argomentazioni superficiali per respingere ogni dato di fatto in merito al NWO. Il che è comprensibile: quando la cospirazione ti viene presentata in forma iconica, romanzesca o ridicola in centinaia se non migliaia di libri, film, spettacoli televisivi, spot pubblicitari, diventa molto difficile prendere in considerazione simili temi senza essere influenzati dal pregiudizio.

martedì 19 novembre 2013

"tempo della purificazione"

kachinas ritorneranno dalle stelle

I popoli nativi del Nord e Sud America credono fermamente che gli eventi di oggi echeggino i contenuti delle profezie dei loro antenati. Per molti di loro, le visioni di un mondo futuro sono state segretamente conservate nelle tradizioni tribali per mantenere l'integrità della visione degli antenati.


Avendo il presentimento che la svolta di fine millennio rappresenti il momento descritto dalle profezie tribali, questa gente ora condivide apertamente le direttive profetiche che ha ricevuto per affrontare l'attuale momento storico.

La convinzione di base è che gente di tutti i livelli sociali e di tutte le nazioni possa trarre beneficio da visioni lasciateci molto tempo fa. A prescindere dalle differenze fra tradizioni familiari e tribali, esistono legami comuni fra molte profezie tribali delle Americhe, che danno una visione unificata del nostro futuro.
Gli Hopi del Sud Ovest americano ci offrono alcune fra le più sintetiche visioni del futuro nelle loro profezie sulla nascita di un nuovo sole. Come i Maya, gli Aztechi e le precedenti tradizioni indigene di tutte le Americhe, anche gli Hopi credono che prima del tempo in cui viviamo si siano verificati dei grandi cicli di esperienza umana.

Ciascuno di essi si è concluso con un periodo di distruzione, il più recente dei quali è stato il Diluvio Universale. Essi dicono che l'umanità oggi sta vivendo la fine di uno di quei cicli e sta preparandosi ad entrare nell'epoca del Quinto Sole.
In barba ai teorici del Riscaldamento Globale, i ghiacci del Polo Nord sembrano smentire l'innalzamento delle temperature del pianeta. Ci stiamo dirigendo verso un periodo di grande freddo? E' cominciato il 'Raffreddamento Globale'?Sebbene le informazioni raccolte in questi anni abbiano attestato l’inesorabilità del ‘riscaldamento globale’, l’estate artica 2013 segna un’inversione di tendenza in un trend che sembrava ormai consolidato.
I dati diffusi dalla NASA rilevano che nel mese di agosto del 2013 la calotta sul Mar Glaciale Artico ha raggiunto l’estensione di 5,83 milioni di chilometri quadrati, segnando un aumento del 35% rispetto allo stesso mese del 2012. L’anno scorso, infatti, i ghiacci misuravano un’estensione di 4,34 milioni di chilometri quadrati.

Un significativo rimbalzo, dunque, che sembra smentire le profezie di chi negli anni passati aveva annunciato che nel 2013 il Polo Nord sarebbe stato completamente libero dai ghiacci.

E invece, alcune settimane prima dell’inizio dell’autunno, il Polo Nord mostra segni consistenti di ricongelamento, facendo bella mostra di una lastra di ghiaccio ininterrotta grande quanto mezza Europa, che si estende dalle isole canadesi fino alle coste settentrionali della Russia.    segue

Solo loro

Giorni fa in macchina ho sentito alla radio un’intervista a Vasco Rossi, e a un certo punto Vasco Rossi ha detto che quando era giovane e tornava a casa la mattina presto con il mal di testa o quando insomma faceva qualcosa di quel tipo lì, sua madre gli andava dietro per la casa urlando da buona emiliana «Sei solo te! Sei solo te che fai così! La figlia del vicino si è già laureata! Sei solo te che vivi così!», e allora lui si è messo lì e su quel sei solo te ci ha scritto una canzone e mi ha fatto ridere pensare che qualche anno dopo ottantamila persone in uno stadio cantavano tutte insiemesiamo solo noi.

IL CASO GIAMPIERO MONGUZZI: testimonianza di un avvistamento ufo unico


La mattina del 31 luglio 1952. Giampiero Monguzzi, un ingegnere della società Edison, in gita con la moglie Pinuccia Radaelli sui monti del Bernina (Sondrio) sopra il ghiacciaio Scerscen, tutt’a un tratto avvertì una brezza gelida che sembrava produrre un rumore simile a quello delle sartie di un antico veliero; poi, improvvisamente, l’ambiente circostante diventò silenzioso. “Ero vicinissimo a mia moglie, … gridavo e mi accorgevo che lei non mi udiva. E vedevo anche che mia moglie apriva la bocca, ma non veniva fuori la voce.
Era un ‘silenzio compatto’, un ‘vuoto’ da non stare in piedi.” Subito dopo questa sensazione di “silenzio assoluto” ( tipica di molti avvistamenti e persino di alcuni rapimenti Ufo, ndr), i Monguzzi avvistarono un grande oggetto scintillante salire dalla parte inferiore del ghiacciaio e posarsi silenziosamente sulla neve. Era un enorme piatto argenteo, largo almeno dieci metri. “Avevo a tracolla la macchina fotografica,ma quando scattai non sentii il solito clik. Forse non avevo fatto nessuna fotografia. Rimasi a guardare. Il disco restò per pochi secondi ancora senza vita. Poi vidi un uomo coperto da uno scafandro dai riflessi metallici venire verso di me. L’istinto mi suggerì di scappare, ma la paura mi teneva inchiodate le gambe. Forse non mi aveva visto. Infatti l’uomo (almeno credo sia stato un uomo) andava verso l’esterno della circonferenza del disco. Lo percorse tutto intorno come se stesse eseguendo un’ispezione dell’apparecchio. Si fermava ogni due o tre passi guardando verso l’alto del velivolo. Camminava molto impacciato in quello scafandro che aveva i contorni non ben definiti e sembrava quasi peloso. Aveva in mano uno strumento cilindrico simile ad una torcia elettrica. Non so quanto sia durato tutto questo, forse cinque minuti da quando il disco si era appoggiato sul ghiacciaio, ma non posso stabilire con esattezza un tempo preciso”. L’essere, a ispezione terminata, rientrò nel disco presumibilmente da un ingresso laterale, invisibile dal punto di osservazione di Monguzzi, visto che ad un certo momento l’Ufo si alzò in volo, con una parte che si mise a ruotare, e sfrecciò via. In quell’istante Monguzzi scattò altre due fotografie. “A mano a mano che il disco si allontanava, sentivo tornare la vita intorno a me. Chiamai mia moglie e la voce veniva fuori. Il vento aveva ricominciato a fare quella strana musica come tra le sartie di un veliero”. A quel punto i due, pur se spaventati, ebbero la forza di avvicinarsi al luogo dell’atterraggio; non trovarono però alcuna traccia della discesa del disco, neanche un’impronta.” Nemmeno noi lasciavamo impronte sul ghiaccio, ma il disco doveva avere un peso straordinario, era impossibile non avesse lasciato alcun segno. Se mi si chiedesse come faceva a volare, penso ad una forza magnetica potentissima e contraria a quella di gravità terrestre. Solo quella forza silenziosa poteva assorbire le onde sonore e, respingendo la Terra, permettere il sollevamento dell’apparecchio.

1,1,2,3,5,8,13,21

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...